Curiosità dal passato- Thomas Granger: il primo caso (accertato) di Zoofilia


Thomas Granger: normale chiedersi “E chi sarebbe costui?”. Nonostante sia, praticamente, sconosciuto al “grande pubblico” e sia morto ancora molto giovane (non era neanche maggiorenne), Thomas Granger è comunque passato alla storia, quindi “degno” di essere menzionato, per i suoi gusti sessuali non propriamente consoni…
Nacque nel 1625 e non solo lo ricordiamo perchè fu una delle prime persone impiccate nella colonia di Plymouth (Stati Uniti) ma, soprattutto, per essersi “meritato” tale condanna a causa di un crimine molto singolare in quel periodo; la “bestialità”.
Servo di Love Brewster di Duxbury (Nord America Britannico), Granger, all’ età di 16 o 17 anni, secondo i documenti del tribunale datati 7 Settembre 1642, venne condannato per sodomia ai danni di una cavalla, una mucca, due capre, alcune pecore, due vitelli e un tacchino.
Dopo essere stato visto da un uomo, mentre abusava di un animale in riva al mare, Thomas inizialmente negò l’ evidenza per poi confessare tutto, privatamente, prima ai magistrati locali e poi, pubblicamente, ai ministri e alla giuria durante il processo.
Impiccato l’ 8 Settembre 1642, seguendo il passo biblico Levitico 20:15 (“E se uno giace con una bestia, egli dovrà essere messo a morte; e voi ucciderete la bestia”) anche gli sfortunati animali vittime delle perversione del giovane, furono macellati e sotterrati in una grande fossa scavata per l’ occasione.
In base agli atti trascritti dal governatore William Bradford, Thomas Granger è stata la prima persona ad essere condannata per Zoofilia.

Paolo Mattia

Pubblicato da theevolution

Si consiglia la lettura al solo pubblico adulto. I temi trattati potrebbero offendere la sensibilità di minori, moralisti o deboli di cuore.